15 Maggio 2018

Perché rendere il box insonorizzato?

Insonorizzare il garage

Rendere il box insonorizzato è molto utile per chi desidera non disturbare i propri vicini e, allo stesso tempo, vuole portare avanti le proprie attività in garage senza rumori esterni. Spesso garage e cantine vengono adibiti a sala prove per una band oppure a officina per lavori di “fai-da-te”. Insonorizzare il garage può quindi rendersi necessario per il beneficio di chi staziona nel locale, ma anche per preservare la tranquillità dei propri vicini di casa. Trovandosi ai piani più bassi, il garage non necessita dell’isolamento del pavimento, ma solo del soffitto e delle superfici verticali (anche quando parliamo di isolamento acustico delle pareti è importante precisare che non esiste in assoluto un materiale isolante, bensì strutture fonoimpedenti).

Box insonorizzati

Costruire un box insonorizzato è un ottimo lavoro per gli appassionati del fai da te, ma soprattutto per chi ha un band musicale. Queste cabine hanno lo scopo di creare un ambiente asciutto per le registrazioni attenuando il più possibile il disturbo verso l’esterno. Se invece non si è esperti, è possibile acquistare i box insonorizzati. Si tratta di strutture prefabbricate che consentono di isolarsi acusticamente dall’esterno in modo da ridurre al minimo e in alcuni casi abbattere del tutto il suono prodotto all’interno. I box insonorizzati hanno dimensioni ridotte e pareti speciali realizzate in modo da impedire al suono di oltrepassarle.

Insonorizzare la sala prove

Per provare assieme agli amici della propria band musicale lo spazio ideale è un box insonorizzato oppure uno scantinato. Il motivo è molto semplice: trovandosi ad altezza strada (o anche più in basso) non ci si dovrà occupare anche di insonorizzare il pavimento. Inoltre un isolamento acustico che sia efficace prevede la realizzazione di un’intercapedine d’aria tra il muro della stanza e quella che diventerà la parete della sala. Per questo è necessario uno spazio molto ampio in quanto si potrebbero perdere anche 20 cm per lato. Nell’insonorizzare la sala prove l’intervento su pareti e soffitto non è eccessivamente invasivo o complicato. La maggiore criticità è rappresentata dalla porta d’ingresso che deve essere sia isolante sia mobile, in quanto soggetta a continue aperture e chiusure. La soluzione migliore è installarne due, creando tra le porte l’intercapedine insonorizzata.