08 Febbraio 2018

L’ufficio open space e il problema del rumore

Uffici open space

Il coworking è un fenomeno che sta prendendo sempre più piede all’interno di un ufficio open space. Cos’è il coworking? Semplice, si tratta di condividere un ambiente di lavoro come un ufficio creando al suo interno diverse attività indipendenti. A differenza dell’ambiente tipico dell’ufficio, coloro i quali decidono di intraprendere un coworking in uffici open space non sono impiegati nella stessa ditta. Questo stile lavorativo è particolarmente diffuso tra i liberi professionisti che sono interessati alla sinergia che si può creare lavorando a contatto con persone di talento. Il coworking offre dunque una valida soluzione al problema dell’isolamento che tanti freelance sperimentavano lavorando in casa. Tuttavia negli uffici open space molto affollati può emergere una seconda problematica: quella dell’eccessivo rumore prodotto dalle tante persone che li frequentano.

Rumori molesti

All’interno di un ufficio open space allestito a coworking è presente molto rumore. È stato dimostrato da diversi scienziati e da numerose ricerche che il rumore percepito genera disturbo incidendo sul livello di concentrazione e quindi sulla performance. Inoltre i rumori molesti vanno ad influire sulla frequenza dei ritardi e sul tasso di assenteismo, ripercuotendosi negativamente sul benessere percepito dai lavoratori in un ambiente di lavoro. Per questo motivo è necessario intervenire per affrontare i rischi legati al rumore attraverso l’utilizzo di materiali fonoassorbenti e modulando gli spazi in maniera differente. Si deve però distinguere tra le diverse complessità delle attività da svolgere. Infatti le interruzioni dovute a rumori molesti durante lo svolgimento di attività più semplici e monotone sono stimolanti, mentre in attività complesse risultano essere fonte di disturbo. Indagini psicologiche hanno provato che servono circa 15 minuti ad un individuo per ottenere nuovamente un livello ottimale di concentrazione dopo un’interruzione.

Isolare acusticamente un ufficio

Nell’ufficio open space il rumore si propaga con grande facilità a causa delle superfici molto ampie che hanno lo scopo di ottimizzare gli spazi. Solamente in seguito al fine di separare le aree vengono costruite delle pareti, che però risultano essere molto sottili e leggere e dunque inadatte a fornire ogni genere di isolamento acustico. Le vere responsabili della problematica sono le parti in comune a tutti gli spazi, come il soffitto o il pavimento. Il rumore si trasmette infatti tramite vibrazione in tutti gli ambienti. Per isolare acusticamente un ufficio devono essere costruite soluzioni su misura, in quanto le variabili in campo sono molteplici e non esiste in commercio un prodotto che sia capace di risolverle tutte.