07 Settembre 2018

Le cause dell’iperacusia

L’iperacusia non è altro che una particolare condizione di ipersensibilità ai suoni, che varia in base a diversi livelli di gravità. Nonostante tale disturbo possa sembrare piuttosto innocuo, può trattarsi di un vero e proprio disagio, nel momento in cui pregiudica la nostra vita quotidiana. Basti pensare a un ragazzo ancora in età scolare e a quanto questo problema possa penalizzarlo dal punto di vista del profitto: è probabile infatti che tale ipersensibilità acustica lo porti ad estraniarsi e a non conseguire risultati scolastici soddisfacenti. Ma cerchiamo di vederci chiaro: quali sono le cause dell’iperacusia?

Da cosa dipende davvero l’iperacusia

I fattori scatenanti dell’iperacusia sono disparati. Il primo è quello imputabile alla scarsa capacità uditiva dell’orecchio di un individuo; per una sorta di compensazione gli stimoli acustici risulteranno invece amplificati dall’altra parte, anche se in maniera eccessiva e talvolta fastidiosa.

Una seconda ipotesi vuole che l’iperacusia affondi le proprie radici in altre patologie, dalla banale emicrania alla malattia di Lyme, paralisi di Bell e al morbo di Addison, fino alle malattie autoimmuni. In tal caso l’iperacusia non sarebbe altro che il sintomo di un’altra malattia.

La terza causa ha a che vedere con danni fisici che possono aver provocato un’ipersensibilità dell’orecchio, quali colpo di frusta e interventi chirurgici.

Infine, vi è una quarta motivazione, in base alla quale questo disturbo dipenderebbe da fattori psicologici, come una condizione di stress protratta per lunghi periodi o l’associazione di un rumore a un’emozione negativa.

I sintomi dell’iperacusia

I soggetti affetti da tale patologia presentano delle reazioni caratteristiche, quali stati di panico, ansia, crisi di pianto e malumore nei casi più blandi; in quelli più gravi, invece, si parla di un dolore fisico vero e proprio.

I sintomi dell’iperacusia potrebbero emergere tranquillamente nel momento in cui ci si trova in una condizione di forte stress acustico, vivendo in un appartamento esposto a fonti di rumore − come una stazione – o lavorando in un ufficio estremamente chiassoso.  

I rimedi dell’iperacusia: ci pensa Isolmant

Il benessere psico-fisico personale è erroneamente fin troppo trascurato, specie quello derivante da una condizione acustica serena. Difficilmente si ha la possibilità di cambiare abitazione o lavoro per evitarsi dei rumori troppo molesti, eppure in qualche modo bisogna agire.

Ond’evitare d’incorrere in disturbi quali iperacusia e molti altri, è bene correre ai ripari, affidandosi a degli esperti del settore: Isolmant, con i suoi prodotti performanti e di alta qualità, salverà in un battibaleno udito e sistema nervoso.