03 Settembre 2018

La qualità della vita delle città italiane

Inutile negarlo: se a vent'anni la priorità è quella di vivere in una città capace di offrire grandi possibilità di divertimento, tra discoteca e movida della zona centrale, in barba a vivibilità urbana ed eventi culturali di qualunque tipo, con il trascorrere degli anni la questione cambia nettamente.

Ma quali sono i fattori che determinano la qualità della vita delle città italiane e quale di loro si aggiudica il primato nel nostro Paese?

Eventi culturali, iniziative sociali e silenzio: cosa desideriamo dopo gli "anta"

Appesi al chiodo anfibi e giacche di pelle, il concetto che ognuno di noi ha di divertimento, è destinato a mutare irrimediabilmente. Ecco perché dopo il primo capello bianco e tra una cervicale e l'altra, pensare di ricercare una città che consenta di condurre uno stile di vita meno frenetico, non sembra più un'idea così folle.

Ciò che si inizia ad apprezzare con il sopraggiungere della maturità è l'offerta degli eventi culturali proposta dalla città: festival e fiere sono calamite per moltissimi soggetti che accorrono anche da distanze ragguardevoli; ciò comporta un fervore culturale e un ritorno economico non da poco per quasi tutto il tessuto urbano.

Un altro fattore che incide non poco sulla scelta del posto in cui vivere è costituito dalla qualità delle iniziative sociali.  Qualche anno fa, per esempio, il comune di Treviso grazie anche all'aiuto di generosi sponsor ha messo a disposizione di disabili e anziani, un furgoncino per incrementare la mobilità sociale delle fasce più deboli. L'iniziativa, inutile dirlo, è stata molto apprezzata da tutti i cittadini e non solo.

Eppure, il primo elemento che costituisce un requisito preferenziale è la tranquillità della città, per cui muoversi non sia una perenne corsa per prendere i mezzi e il traffico non attenti all'incolumità delle nostre orecchie.

Qualora, però, non dovessimo avere la fortuna di vivere in una città dai ritmi così rilassati, è perlomeno opportuno preservare la propria quiete casalinga, allontanando qualunque emissione acustica molesta. In questo, i prodotti di Isolmant possono darci un grosso sostegno, aiutandoci a tutelare i nostri timpani e nervi.

Dove vivere in Italia

La classifica stilata alla fine del 2017 sulla qualità della vita in Italia conferma quanto detto sopra.

Ma dove vivere in Italia per garantirsi tranquillità e benessere psicofisico? Le città di Trento e Bolzano vincono su tutta la linea. Seguono Belluno, Vicenza, Lecco, Treviso, Parma, Mantova, Pordenone e Udine. Spazi verdi e poco baccano: la ricetta perfetta per vivere felicemente.